• Per il SUV PEUGEOT 3008 e l’ammiraglia 508 la Casa del Leone sceglie di mettere a disposizione dei Clienti la tecnologia ibrida di primo livello, quella ricaricabile con la spina, una tecnologia che rappresenta il massimo disponibile oggi sul mercato
  • La nuova gamma plug-in hybrid di PEUGEOT si colloca nella prima fascia della classificazione veicoli ibridi del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, a conferma dell’eccellenza tecnologica
  • Tutti i modelli dell’offerta elettrificata della Casa del Leone hanno accesso agli Ecobonus statali che arrivano fino a € 6.000.
  • 6 nuovi modelli già disponibili che rappresentano lo stato dell’arte della tecnologia; la vera elettrificazione passa attraverso nuovi modelli in grado viaggiare realmente a zero emissioni, da 50/60 fino a 340 chilometri
  • Non solo auto, ma anche veicoli commerciali: arrivano anche e-Expert ed e-Boxer
  • Un piano di comunicazione massiccio per raccontare al pubblico questa svolta epocale, con l’obiettivo di informare e far capire i reali vantaggi della mobilità elettrica ricaricabile da fonti esterne

 

 PEUGEOT allarga la propria gamma di veicoli elettrificati con l’introduzione del SUV PEUGEOT 3008 HYBRID e HYBRID4 ma anche dell’ammiraglia 508 fastback e SW HYBRID. Nuove versioni che allargano le possibilità di scelta date ai Clienti italiani e che interpretano perfettamente il concetto dell’Unboring The Future. Per i modelli di vertice della propria gamma, la Casa del Leone sceglie di mettere a disposizione dei Clienti la tecnologia ibrida di primo livello, quella ricaricabile con la spina, una tecnologia che rappresenta il massimo disponibile oggi sul mercato.

Con l’arrivo di queste nuove motorizzazioni plug-in hybrid, i modelli elettrificati di PEUGEOT diventano 6 e rappresentano lo stato dell’arte della tecnologia oggi disponibile; soluzioni che rappresentano la vera elettrificazione della mobilità, perché ricaricabili da fonti esterne e quindi in grado di muoversi concretamente in modalità zero emissioni, da 50/60 fino a 340 chilometri. Non a caso, grazie al livello tecnologico adottato da PEUGEOT, i modelli HYBRID della Casa del Leone si collocano nella prima soglia della classificazione dei veicoli ibridi definita dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, perché ampiamente al di sotto della soglia dei 60 grammi di CO2 emessa per km.

Inoltre, a differenza di mild hybrid e full hybrid, tutti i modelli PEUGEOT elettrificati (100% elettrici, ma anche plug-in hybrid) hanno accesso agli Ecobonus statali che possono arrivare fino a €6.000 che vanno a sommarsi agli ecoincentivi regionali ove previsti.

Questo conferma che la tecnologia adottata dalla Casa del Leone è la soluzione migliore oggi disponibile per coniugare prestazioni di grande spessore a consumi ed emissioni oltremodo contenuti. Una gamma di modelli che va quindi dal segmento B al D, dalla compatta ai SUV, fino ad arrivare all’ammiraglia, tutte in grado di soddisfare le esigenze di mobilità di Clienti che rappresentano tre quarti del mercato italiano.

Il 2020 non sarà però solo l’anno dell’elettrificazione delle autovetture, perché anche i veicoli commerciali col Leone sulla calandra vedranno importanti novità nel corso dei mesi: arriveranno infatti anche le versioni 100% elettriche di PEUGEOT Expert e dell’ancor più grande Boxer, due modelli che sono molto richiesti nel nostro Paese e che, in queste nuove motorizzazioni elettrificate amplieranno ancor più le possibilità di trasporto di questi veicoli da lavoro.

Una vera rivoluzione quella intrapresa da PEUGEOT che verrà raccontata al pubblico anche grazie ad un piano di comunicazione massiccio fin dalle prime settimane di questo 2020, con una presenza costante e in prime time su TV, Radio e Digital, per spiegare al pubblico il fantastico futuro che ci aspetta già oggi.

A distanza di 80 anni dalla nascita della VLV (Voiture légère de Ville), prima vettura 100% elettrica della storia del Leone, PEUGEOT raccoglie la sfida della nuova mobilità del futuro e avvia la commercializzazione nel mercato Italiano di una completa gamma di modelli elettrificati e, soprattutto, ricaricabili da fonti esterne (100% elettrici o plug-in hybrid), in grado quindi di marciare in modalità zero emissioni per almeno 50 km (WLTP) e far vivere ai Clienti nuove esperienze di mobilità mai provate prima. Modelli che anticipano le esigenze di mobilità dei guidatori del futuro, alla ricerca di un’apparentemente difficile equilibrio tra emissioni pressoché azzerate e prestazioni appaganti, in grado di esaltare le caratteristiche e la personalità di ogni singolo modello. Una tecnologia facile ed intuitiva ma, soprattutto, disponibile già da oggi e nel pieno della promessa dell’Unboring The Future.

Il 2020 sarà un anno di grandi rivoluzioni nella mobilità degli italiani e si fa un gran parlare di elettrificazione; come però spesso accade, ci sono diversi livelli evolutivi della tecnologia, specie quando si parla di elettriche e ibride.

Le prime, le 100% elettriche, in taluni casi, possono offrire batterie di capacità contenuta ma in grado di offrire meno di 200 km di autonomia, limitando così l’utilizzo ad un solo ambito urbano. In altri casi possono offrire autonomie maggiori, ma con il problema della ricarica che può durare tantissime ore per via della batteria eccessivamente grande rispetto alle esigenze di mobilità, nella maggior parte dei casi, oltretutto, non ricaricabile presso le colonnine fast. PEUGEOT ha deciso di offrire ai Clienti lo stato dell’arte della tecnologia 100% elettrica, introducendo nel mercato Nuova e-208 e Nuovo SUV e-2008, dotate entrambe di una batteria agli ioni di litio raffreddata a liquido, caratteristica rara nel mercato, che permette loro di offrire un equilibrio perfetto tra autonomia elevata e tempi di ricarica estremamente contenuti. Infatti, a fronte di una autonomia (WLTP) di 340/320 km rispettivamente, la batteria può esser ricaricata anche presso le colonnine fast da ben 100 kW, il che significa poter ricaricare l’80% in appena mezz’ora. Non è quindi solo la città il terreno di elezione di Nuove e-208 e SUV e-2008 ma anche il fuoriporta, potendo contare oltretutto, su prestazioni di grande spessore per una esperienza di guida davvero unica nel panorama del mercato.

Le ibride, dal canto loro, vengono spesso catalogate come un’unica tipologia, ma sono sostanzialmente 3 i livelli tecnologici oggi offerti sul mercato: il più semplice mild hybrid, quello che si fonda sull’utilizzo di una batteria dalla capacità assai ridotta e che si limita a recuperare energia in frenata dando un minimo contributo al motore termico cui viene abbinata e, soprattutto, non permette in alcun modo la guida in modalità 100% elettrica. Salendo la scala dell’evoluzione tecnologica, i classici full hybrid abbinano un motore elettrico ad un’unità termica (spesso a benzina) permettendo la guida a zero emissioni per 2 o 3 km e fino a 60/70 km/h, caratteristica dovuta al fatto che la batteria è sì più capiente delle versioni mild hybrid, ma pur sempre molto piccola e non ricaricabile da fonti esterne perché anche questa semplicemente non ha una spina. Nel gradino più alto della scala evolutiva ci sono le ibride plug-in, ovvero quelle che si possono anche ricaricare da fonti esterne, perché la batteria è di dimensioni generose e questo permette un’autonomia a zero emissioni per diverse decine di km. PEUGEOT, per offrire ai Clienti un’esperienza di guida davvero innovativa ed appagante, ha voluto sviluppare questa tecnologia plug-in hybrid per i suoi modelli di segmento superiore: SUV 3008 e la nuova ammiraglia 508 (sia fastback che SW) possono esser oggi acquistate anche in versione plug-in hybrid. Questo significa poter contare su un motore a benzina abbinato ad una o due unità elettriche in grado di garantire 225 o 300 CV complessivi e, ancor più significativo, garantire fino a quasi 60 km di autonomia (WLTP) in modalità 100% elettrica, coniugando così prestazioni molto elevate (0-100 in 5,9 secondi, ad esempio, per SUV 3008 HYBRID4) a emissioni e consumi ridotti all’osso. La massima evoluzione della tecnologia ibrida, ricaricabile anche da fonti esterne, rappresenta un’eccellente completamento della gamma motori offerte sul SUV PEUGEOT di maggior successo (disponibile per la prima volta anche con trazione integrale 4WD) e sulla neonata ammiraglia di segmento D. Grande LIBERTÀ DI SCELTA, anche in questo caso, tra benzina PureTech, Diesel BlueHDi ed ora anche plug-in HYBRID.

Già ordinabili da qualche giorno, le prime unità di SUV 3008 HYBRID4 e dell’ammiraglia 508 fastback e 508 SW HYBRID andranno in consegna ai Clienti italiani dal mese di febbraio.

Dopo Nuova e-208 (anch’essa in consegna da febbraio), arriva in Italia il nuovo SUV PEUGEOT e-2008 (già ordinabile, in consegna da aprile), in grado di coniugare caratteristiche da vero Sport Utility Vehicle compatto con quelle di una motorizzazione 100% elettrica. Due modelli nel cuore del mercato italiano che, ciascuno a modo suo, stanno già attirando l’attenzione del pubblico e di molti Clienti che le hanno già scelte; due modelli che permettono di imboccare la strada della propulsione elettrica entrando dalla porta principale, quella rappresentata da una motorizzazione dal livello tecnologico di primo piano, in grado di trasformare l’esperienza di guida in qualcosa di difficilmente descrivibile, nel pieno rispetto dell’ambiente sì, ma senza dover rinunciare a nulla in fatto di stile e personalità, tecnologia e sicurezza, ma anche piacere di guida e abitabilità.