Dal 2002 PEUGEOT serie 3 esprime il coraggio nell’innovare puntando su nuove soluzioni, pronte a stupire il pubblico e raccogliere consensi.

Oggi, Nuova PEUGEOT 308 sviluppa il tema della scelta tra differenti propulsioni in maniera estesa, offrendo una esclusiva “Power of Choice”.

Dopo la vittoria del prestigioso premio “Auto dell’anno” per ben 6 volte nella storia, ora Nuova Peugeot 308 è tra le 7 finaliste dell’edizione 2022.

La serie 3 ha sempre ricoperto un ruolo molto importante nell’esteso universo PEUGEOT. Questo modello è sempre stato al centro di innovazioni che sono riuscite ad elevare il segmento di appartenenza, spesso anticipando le nuove tendenze in fatto di mobilità.

Fu così nel 20021, quando PEUGEOT decise di entrare nella competitiva arena di un segmento allora dominato dall’offerta tedesca. Con PEUGEOT 307, la Casa del Leone mise a punto una strategia che partiva dall’abitacolo, scegliendo un’architettura che strizzasse l’occhio al mondo dei monovolume, molto in voga in quel periodo. Un modello che faceva dell’abitabilità e della luminosità alcune delle frecce più importanti nel suo arco, garantendo una qualità di vita a bordo di grande livello, pur mantenendo le dimensioni esterne molto contenute.

La qualità del progetto venne immediatamente recepita dalla giuria internazionale composta da giornalisti del settore che attribuirono a PEUGEOT 307 il prestigioso premio di “Auto dell’anno” 2002.

Definita dagli addetti ai lavori come una innovativa berlina, PEUGEOT 307 propose per la prima volta anche il Filtro Anti Particolato (FAP), inventato dalla Casa del Leone allo scopo di trattenere le polveri sottili emesse dai motori a gasolio.

Passarono gli anni e nel 2013 si assistette ad una significativa evoluzione dell’originale progetto, declinato con la sigla 308 e pronto a raccogliere l’eredità delle innovazioni che sono autentico biglietto da visita di questa serie. Lo testimoniava la plancia PEUGEOT i-Cockpit®, con cui venne rivista la posizione di guida grazie al compatto volante che esalta ancor oggi la manovrabilità della vettura, portando in plancia un rinnovato minimalismo pronto ad enfatizzare le sensazioni del guidatore. Pulizia di linee, quasi totale assenza di interruttori fisici, 308 permise a PEUGEOT di farsi apprezzare ancor più nel mercato, grazie anche ad un livello qualitativo mai visto fino ad allora. Anche la tecnologia fu uno degli elementi maggiormente significativi della 308 di seconda generazione, come i fari Full LED (una delle primissime auto ad adottarli di serie su alcuni allestimenti) e i primi sistemi di assistenza alla guida, quelli che oggi chiamiamo ADAS: su questa generazione debuttò, ad esempio, il cruise control adattivo. Tante caratteristiche vincenti che portarono PEUGEOT 308 ad essere eletta Auto dell’Anno nel 2014.

L’ultima generazione di PEUGEOT 308, svelata lo scorso anno, continua ad esprimere il coraggio nello sfidare le convenzioni, sviluppando in maniera estesa il tema della libertà di scelta in questo periodo di transizione energetica. Motori benzina, Diesel, ibrido plug-in, oppure 100% elettrico in arrivo il prossimo anno; propulsori che esprimono appieno il “Power of Choice”, la libertà di scegliere l’alimentazione ideale per i propri spostamenti, senza dover scendere a compromessi di alcun tipo in fatto di design, comfort, tecnologia, abitabilità e piacere di guida.

Una nuova sfida quindi, che sembra piacere alla giuria del premio “Auto dell’anno 2022”, visto l’inserimento di Nuova PEUGEOT 308 tra le 7 finaliste che il prossimo 28 febbraio si contenderanno l’ambito riconoscimento. Un traguardo che porterebbe PEUGEOT a diventare l’unico costruttore premiato tre volte per lo stesso modello, seppur di diverse generazioni.