PEUGEOT NON ACCENNA A RALLENTARE E CHIUDE IL MESE DI SETTEMBRE CON UNA QUOTA DI MERCATO DEL 6,31%, IN CRESCITA DI OLTRE IL 22%

//PEUGEOT NON ACCENNA A RALLENTARE E CHIUDE IL MESE DI SETTEMBRE CON UNA QUOTA DI MERCATO DEL 6,31%, IN CRESCITA DI OLTRE IL 22%

PEUGEOT NON ACCENNA A RALLENTARE E CHIUDE IL MESE DI SETTEMBRE CON UNA QUOTA DI MERCATO DEL 6,31%, IN CRESCITA DI OLTRE IL 22%

La debolezza del mercato italiano a settembre non ha frenato la crescita che la Casa del Leone sta

registrando da diversi mesi nel nostro Paese. A fronte di un calo mensile del 25%, Peugeot chiude il

mese con una quota del 6,31% (autovetture e veicoli commerciali), in crescita di quasi il 23% rispetto

a settembre 2017. Grande merito di questi numeri va attribuito alle performance registrate in ambito

autovetture, ove la quota è salita dal 5,02% del 2017 al 6,29% dello scorso mese, praticamente lo

stesso risultato del mese record di quest’anno (febbraio, 6,30%). Sostanzialmente stabile la quota di

mercato in ambito veicoli commerciali.

Il vigore del Leone non accenna a diminuire, nemmeno in un contesto di mercato italiano così difficile

come quello di settembre, ove è stato registrato un calo del 25%, in parte dovuto anche alle forzature

messe in pratica ad agosto da alcuni costruttori per smaltire gli stock di veicoli non in linea con le nuove

normative antinquinamento. Peugeot, libera da queste problematiche, grazie alla disponibilità da tempo

di una gamma modelli già omologata Euro 6.2 e in linea con il nuovo protocollo WLTP, ha saputo

capitalizzare i grandi sforzi messi in atto fin da inizio anno e ha chiuso settembre con una quota

complessiva (autovetture e veicoli commerciali) al 6,31%, in crescita del 22,6% rispetto a quella di

settembre 2017. Ottimo risultato, in particolare, per l’ambito autovetture, dove la Casa del Leone

chiude settembre con una quota del 6,29%, valore in crescita del 25% rispetto a quella del 2017.

Sostanzialmente invariata, invece, la quota mensile registrata nei veicoli commerciali, pari al 6,52%.

Nei primi 9 mesi 2018, a fronte di un mercato autovetture e veicoli commerciali in calo di circa il 3%,

Peugeot, grazie alle quasi 93 mila unità consegnate, registra una crescita del 4,4% e una quota

cumulata del 5,75% (quasi il 7% in più rispetto a quella del 2017). Un risultato ottenuto primariamente

grazie all’ottima performance del SUV 3008 che a settembre ha registrato un +47% di consegne ed è

stato consegnato in quasi 19 mila esemplari da inizio anno (+54% vs 2017). Ottima performance anche

per 308, l’apprezzatissima berlina e station wagon di taglia media che è andata in controtendenza

rispetto al forte calo del segmento C di appartenenza, e ha chiuso settembre con oltre 12 mila unità

consegnate in 9 mesi.

Da qualche ora, infine, la Casa del Leone ha varato il piano “Ecobonus Peugeot”, un programma ideato

per rassicurare il Cliente che si trova di fronte a uno scenario alquanto incerto, dovuto a messaggi di

blocchi di traffico, restrizioni alla circolazione e demonizzazioni di alcune alimentazioni. Peugeot ha

quindi deciso di mettere a disposizione dei Clienti italiani che desiderano liberarsi da queste incertezze,

lo stato dell’arte delle tecnologie disponibili sul mercato, con un vantaggio davvero tangibile e

concreto, su tutta la sua gamma di autovetture Peugeot. I Clienti che, fino al 31 ottobre, daranno in

permuta un veicolo usato per comprare una nuova vettura Peugeot, avranno un vantaggio che può

arrivare fino a € 6.000. Maggiori dettagli: https://it-media.peugeot.com/it/un-incentivo-il-futuro-nnascono-

gli-ecobonus-peugeot

 

By |2018-10-10T13:56:53+00:00ottobre 10th, 2018|Comunicati Stampa Peugeot|0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento